giovedì 27 novembre 2014

Conviene comprare Penny Stock?


L'investimento in azioni è rischioso ma quello in "penny stocks" ancora di più ed è per questo che molti investitori ne sono attirati, ma vediamo esattamente come funziona questo tipo di investimento in Borsa.



Penny Stock
Le penny stock sono azioni scambiate in Borsa che valgono pochi centesimi e comunque hanno un valore inferiore all'euro.

Sono tornate alla ribalta dopo The wolf of Wall Street in cui in maniera abbastanza rocambolesca il protagonista organizza l'investimento in azioni che non solo hanno un valore unitario basso, ma valgono anche ben poco.

In pratica il valore di un'azione è dato dal valore del capitale economico diviso per il numero di azioni, quindi non necessariamente un prezzo basso implica un valore basso dell'impresa ma semplicemente può dipendere da un alto numero di azioni.

mercoledì 26 novembre 2014

Conviene comprare una casa?

Gli ultimi dati del mercato immobiliare, prodotti dall'Osservatorio Nomisma, mostrano dati incoraggianti di ripresa, ma la casa continua ad essere un investimento difficile in periodo di crisi e di cui va valutata con attenzione la convenienza.

La casa dei sogni

Secondo l'osservatorio Nomisma, le vendite di immobili sono in crescita e l'anno si chiuderà con una crescita del 3,6%.

In alcune città tale crescita è particolarmente marcata e pare che vi possa essere una vera inversione di tendenza anche se al momento i segnali di ripresa sono davvero timidi.

Non è tuttavia, come è evidente a tutti, una realtà florida quella del mercato, né vi è una vera ripresa laddove i prezzi sono in discesa e i tempi medi per la vendita di un immobile si sono allungati.

Anch'io, che ora vivo in affitto, ma in passato sono stato proprietario di un immobile, mi interrogo sulla reale convenienza dell'acquisto di un'abitazione e voglio quindi esporvi le mie ragioni e opinioni.


martedì 25 novembre 2014

L'importante non è il reddito ma la capacità di accrescere il patrimonio!


Spesso mi interrogo sul fatto che guadagno sensibilmente di più rispetto al passato, ma in fondo il mio patrimonio netto non è cresciuto parallelamente. Questo perché spesso confondiamo due concetti diversi e che non sempre vanno di pari passo, reddito e patrimonio.


Il patrimonio crea reddito
Con il passare del tempo e al crescere delle età lavorativa e anagrafica è facile che da una parte aumentino le entrate e dall'altra di pari passo aumentino le uscite.

Le due cose spesso non vanno di pari passo e spesso si crea un effetto perverso per cui aumenta lo stipendio, ma aumentano le spese, gli impegni e si perde l'equilibrio, per quanto precario, trovato con tanta fatica.

Ecco che ci si trova presto con il paradosso che aumentano le entrate, ma diminuisce il patrimonio perché le uscite iniziano ad eroderlo e gradualmente ci si trova più poveri e impreparati di fronte alle esigenze quotidiane.

lunedì 24 novembre 2014

Come utilizzare il P/E nel valutare le azioni?


L'investimento in Borsa tramite l'analisi fondamentale deve partire dall'analisi della redditività dell'azienda. Ecco perché il P/E è un indicatore importante. Vediamo come usarlo.

Investire in BORSA tramite il P/E

L'investimento in Borsa di medio/lungo periodo non può prescindere dalla valutazione dei fondamentali delle imprese oggetto di investimento. Per fondamentali si intendono i valori fondamentali dell'impresa stessa ossia la capacità di generare reddito, la capacità patrimoniale e la liquidità.

Partendo quindi dai documenti ufficiali (i.e. bilanci), è possibile costruire degli indicatori, che permettono di selezionare le aziende e confrontarle tra di loro in termini di redditività e prezzo di Borsa.

Un indicatore molto semplice e molto diffuso è il Price/Earning (P/E) che viene utilizzato principalmente per determinare se un titolo è sopra o sottovalutato. Vediamo in cosa consiste e come utilizzarlo.